Home / Artigiani del Gusto / VERE LE PROPRIETÀ’ AFRODISIACHE DELLE OSTRICHE E DEL CIBO?

VERE LE PROPRIETÀ’ AFRODISIACHE DELLE OSTRICHE E DEL CIBO?

Individuare il food più eccitante è abitudine di molte trasmissioni o dibattiti. Le ostriche sono tra le prime ad essere individuate come protagoniste del cibo che esalta la passione. Ma il cibo definito afrodisiaco è effettivamente tale? Cosa si intende per eccitazione da cibo? E’ l’atmosfera di una cena che può essere eccitante o l’esistenza di veri e propri cibi che generano eccitazione? Noi consideriamo di più la prima tesi.

In primis ritrovare solo in alcuni prodotti uno stimolo allo stare bene in coppia, non sembra essere  esclusivo di questo o quel frutto, pesce o taglio di carne.  Il sentito dire o la tradizione del karma del food trova appunto nelle ostriche un frutto “proibito”. Questo per l’apporto notevole di zinco in esse contenuto: è lui il “colpevole” perchè in realtà fondamentale per una crescita sana, per un metabolismo equilibrato, per la vista, il tatto e l’olfatto. Una carenza di zinco infatti potrebbe generare disfunzioni sensoriali e intellettive. Quindi si tratta effettivamente di un elemento di grande supporto al funzionamento del corpo umano. Ma questo non basta a ritenere che le ostriche con circa 39,4 mg di zinco per ogni 100 grammi, siano protagoniste di effetti afrodisiaci. L’elemento dello zinco non è l’attore principale della passione.

Lo “slancio emozionale” arriverebbe praticamente ogni giorno nel genere umano perché lo zinco è molto presente in moltissimi altri alimenti di origine animale, nelle uova, salumi, formaggi, pesce e latte.  Si il latte che beviamo la mattina a colazione o durante la giornata.

Sembra allora che la credenza che questi molluschi facessero bene alla stimolazione sessuale, fosse sostenuta in  territori con  diete a basso contenuto di proteine animali e disturbi al metabolismo. Quindi  in regimi vegetariani crudisti  dove lo zinco sembrerebbe molto carente basterebbe una cena a base di zinco per  un “picco” afrodisiaco ? Questo lo lasciamo decidere ad altri.

Insieme allo ostriche ci sarebbero però altri cibi “prestanti”: il cacao,il caffè il peperoncino e il vino. Ma sono tutti prodotti dove non c’è traccia scientifica di relazioni tra attività sessuale e questi stessi cibi. Sono gli effetti di qualche ormone come nel tartufo, della capsaicina nel peperoncino o l’effetto di eccitazione del vino che in realtà vengono interpretati con maggiore “malizia” .

Lo zinco pertanto non è un esclusivo portatore di eccitazione come si crede. E’ la forma di alcuni cibi, la composizione di piatti e di ricette particolari che determinano l’eccitazione stessa. E’ soprattutto l’atmosfera che si crea che determina una serata d’amore.

Magari anche solo con una buona tazza di latte.

 

Guarda Anche

CALCIO: COLDIRETTI, ARRIVA MENU CONTADINO A KM 0 PER SQUADRE E TIFOSI

In campo 11mila tra fattorie, mercati e agriturismi, accordo con la Lega Pro  Per la …