• LA MORTADELLA CON LA CIPOLLA DI TROPEA

  • IL SUSHI

  • MORTADELLA COZZE E PARMIGIANO REGGIANO

  • TESTIMONIAL D'ECCEZIONE: CLAUDIA CARDINALE

  • LE BRUSCHETTE

  • HAMBURGER DI MORTADELLA MELANZANE A FUNGHETTO CON PROVOLA SU LETTO DI MORTADELLA

  • ARTE PURA: LA MORTADELLA CON ORO 24K

  • MORTADELLA OLIVE E CAPPERI

  • COTOLETTA DI MORTADELLA CON MELANZANE A FUNGHETTO

Home / Artigiani del Gusto / IL GUSTO RIVOLUZIONARIO DI “I LOVE MURTADELL”: LA MORTADELLA IN PASSERELLA

IL GUSTO RIVOLUZIONARIO DI “I LOVE MURTADELL”: LA MORTADELLA IN PASSERELLA

I Love Murtadell, il primo take away di mortadella a Napoli, la capitale di tante eccellenze gastronomiche italiane. Si tratta di  un’idea rivoluzionaria con la mortadella  che si presenta ai suoi appassionati con molteplici accoppiamenti  e con una varietà di gusto e sapori eccezionali: con il tartufo, i formaggi, la frutta ,marmellate speciali e tanto altro ancora. L’idea è quella di Morena Molinaro e Giampiero, il padre, ad aprire il primo locale in Europa.

Cibodoro vuole scoprire con loro questa fantastica offerta gastronomica: la mortadella presentata in tutte le sue varianti come nessuno offre sul mercato.

Ne parliamo con Giampiero Molinaro, un uomo deciso e appassionato di cibo che sa con la figlia Morena, come interpretare il gusto nella città partenopea con fantasia, passione e intuito commerciale.

Come nasce la passione per la mortadella?

“L’ intuizione è quella appunto di Giampiero Molinaro  che cinque anni fa decise insieme alle figlia di aprire il primo locale  a Napoli in via Mezzocannone 15 tappa fissa di napoletani e turisti. L’idea era quella di un servizio “a portar via” dove la mortadella ne sarebbe stata la protagonista. La mortadella non era così valorizzata e interpretata. Ho intuito questo vuoto di mercato e l’abbiamo sviluppato. E così è stato. Quel negozietto è diventato un gigante del take away, una tappa fissa per i napoletani e tutti gli italiani”

Quali tipi di mortadella avete?

“Le nostre mortadelle sono tutte selezionate e di altissimo livello artigianale, contando una scelta di 18, 20 tipi! Le combinazioni e gli abbinamenti partono dalla tipicità della tradizione gastronomica emiliana fino ad arrivare a molte tipologie di mortadella e utilizzando ingredienti campani, e non solo, diversissimi tra loro. La mortadella è  frutto di accurate selezioni di aziende specializzate. Viene così da noi trasformata e valorizzata in un food rivoluzionario. Penso alla cotoletta di mortadella, al sushi di mortadella e a tutte quelle ricette che proponiamo sorprendendo i nostri clienti”

Da dove nascono i vostri abbinamenti?

“Potrei definirmi un autodidatta nel creare nuovi abbinamenti; spesso di notte – assicura Giampiero- mi vengono belle ricette e le propongo a mia figlia. E lei le interpreta rendendole vere. Partiamo dalla conoscenza del prodotto e dall’intuito per soddisfare le esigenze dei palati dei nostri clienti. Possiamo dire che siamo una bella squadra. Lavoriamo molto”.

Gli ingredienti che usate quali sono?

“Qui dovremmo fare una lunga lista: dal tartufo ai friarielli, dalla marmellata alla frutta, dai funghi al parmigiano reggiano. Principalmente campani a chilometro zero e per realizzare le nostre idee utilizziamo anche quello che il meglio l’Italia ci offre a livello gastronomico”.

Quali soddisfazioni avete raggiunto ad oggi?

“Quella di aver realizzato il nostro sogno con passione e responsabilità. Oggi I love Murtadell ha superato i “confini” gastronomici della Campania. Una grande soddisfazione l’abbiamo avuta quando ricevemmo una telefonata da Milano: chiamati da un grande della moda in Italia e nel mondo abbiamo realizzato servizi catering per Rocco Barocco a Milano e a Napoli. Ancora. Siamo stati presenti ad eventi al San Carlo di Napoli e ad Ischia al Rocco Bar dove la mortadella si sposava con lo champagne. Siamo riusciti a farci valorizzare portando la semplicità della mortadella a livelli molto alti di gusto ed eleganza. La soddisfazione è quella di aver  portato la mortadella in passerella. Con semplicità e fantasia, lavoro e dedizione”

La collezione di gioielli di Mortadella ideata per San Valentino

Avete un grande assortimento di panini. Che pane utilizzate?

“Noi scegliamo dei pani importanti che valorizzano al meglio gli ingredienti: una baguette a lievitazione naturale e un pane cotto a legna. I panini che proponiamo devono essere prodotti con la giusta qualità per esaltare i sapori del ripieno”

Il piatto a cui siete più affezionato?

“Sono tutti figli nostri diciamo, ma  il tartufino e la cotoletta di mortadella sono fantastici. Il primo è un’esplosione di sapori col la mortadella al tartufo, funghi porcini trifolati e una nota di parmigiano reggiano. La cotoletta è fantastica, valorizzata con le melanzane. Ma tutti i prodotti che offriamo sono il nostro orgoglio di tanto lavoro”

Dove volete arrivare?

“Abbiamo tante idee da sviluppare con altri prodotti e con la mortadella stessa. Non solo a Napoli, ma anche fuori la Campania, realizzando nuove realtà e dove già siamo  apprezzati. Il sapore dei nostri piatti e i suoi abbinamenti li vorremmo far conoscere sempre di più.”

Il successo dell’attività di “I love Murtadell” dimostra quanto la realtà a volte possa trasformare una semplice intuizione in una vera e propria rivoluzione, nell’ambito della ristorazione da asporto. Proporre la mortadella in così tante varianti è semplicemente eccezionale. In Italia e all’estero non troviamo un servizio così definito e specifico. La mortadella viene valorizzata in mille modi da Bologna a Roma da Napoli a Milano. Ma una rivoluzione del genere non l’aveva fatta mai nessuno. Ebbene Giampiero e Morena hanno colmato  un vuoto di mercato e soprattutto di gusto, perché gli italiani si meritano questo: la valorizzazione di un ingrediente semplice e buono da mangiare, realizzato con ottime combinazioni. Applicano un marketing fantastico realizzando vere e proprie opere d’arte con la mortadella: ne sono esempio  la collezione di gioielli ideata per San Valentino, il cestino di mortadella artigianale spolverata d’oro a 24 carati con ricotta, miele di acacia e mela Annurca, la regina delle mele.

Ma ce ne sono ancora di  “opere d’arte” che conosceremo nelle prossime settimane per ammirare meglio le creazioni di “I love Murtadell”

I love Murtadell costituisce l’artigianalità del gusto: partendo dell’ingrediente principale  lo trasforma in una bontà originale per tutti i palati. E non si dimentica mai.

 

Guarda Anche

CINEMA&DRINK: L’OUTLAW DI UGO ACAMPORA

Cinema e Drink La  rubrica per Cibodoro.it di Carlo Dutto allarga ancora gli orizzonti della …