Home / Artigiani del Gusto / 280MILA RISTORANTI CHIUSI, -48% CONSUMI

280MILA RISTORANTI CHIUSI, -48% CONSUMI

 Con l’Abruzzo in zona rossa salgono a circa 280mila i bar, i ristoranti, le pizzerie e gli agriturismi chiusi per un crollo del 48% dei consumi fuori casa nel 2020 con una perdita di almeno 30 miliardi di fatturato.

Alle difficoltà del lockdown primaverile si sono aggiunte le chiusure a catena di ottobre e novembre, evidenziate anche da Confcommercio, ma la situazione  potrebbe ulteriormente peggiorare nel caso in cui i vincoli al consumo fuori casa si dovessero estendere alle feste di fine anno, con Natale e capodanno alle porte.

La serrata imposta dalle misure anti contagio sin estende a regioni dove molto diffuso è il consumo alimentare fuori casa e colpisce complessivamente oltre 3 locali su 4 (75%) di quelli esistenti in Italia compresi  oltre 20mila agriturismi.

Gli effetti della chiusura delle attività di ristorazione  si fanno sentire a cascata sull’intera filiera agroalimentare con disdette di ordini per le forniture di molti prodotti agroalimentari, dal vino all’olio, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. In alcuni settori come quello ittico e vitivinicolo la ristorazione  rappresenta addirittura il principale canale di commercializzazione per fatturato.

Guarda Anche

L’AMERICANO NAPOLETANO DI PATRIZIA BEVILACQUA

Un drink chiamato Americano Napoletano realizzato da una bartender napoletana! La rubrica di #Carloduttopress si arricchisce di …